Presentazione del Catalogo generale della scultura 2

  • PDF

Presentazione del Catalogo generale della scultura di Antoniettta Raphael

di Giuseppe Appella con la collaborazione di Bruna Fontana

 

Intervervengono

Giuseppe Appella, Calo Sisi, Serena De Dominicis,

Gloria Manghetti e Raffaella De Pasquale

Normal 0 14 false false false IT JA X-NONE /* Style Definitions */table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:Cambria; mso-ascii-font-family:Cambria; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Cambria; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-fareast-language:EN-US;} Pagine d'arte, il 14 giugno si parla di "Antonietta Raphaël. Catalogo Generale della scultura"

Alle 17,30 al Museo Novecento Giuseppe Appella, curatore del volume dedicato alla grande artista, in dialogo con Carlo Sisi e Serena De Dominicis, saluti di Gloria Manghetti; un evento in collaborazione con il Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux e il Centro Studi Mafai Raphaël.

Per l'occasione presentazione del restauro del Ritratto di Della Ragione madre, opera di Antonietta Raphaël che dalle collezioni civiche entra a pieno titolo nel percorso museale permanente

Protagonista delle collezioni del Museo Novecento, Antonietta Raphaël Mafai è una delle artiste più significative del ventesimo secolo. Mercoledì 14 giugno alle 17,30 durante la presentazione del Catalogo generale della scultura (edizioni Umberto Allemandi), a cura di Giuseppe Appella, storico dell'arte, con la collaborazione di Bruna Fontana, sarà possibile ripercorrere le tappe della sua produzione scultorea, risalente agli anni tra il 1933 e il 1971. Oltre al curatore del volume, ne parleranno Carlo Sisi, storico dell'arte, già Presidente del Museo Marino Marini di Firenze, Direttore della Galleria d'Arte Moderna e della Galleria del Costume di Palazzo Pitti, Serena De Dominicis, storica dell'arte e critica indipendente, dopo i saluti di Gloria Manghetti, direttrice del Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Viesseux, che ha collaborato all'organizzazione dell'iniziativa e dove dal 1998 sono conservate le carte di Mario Mafai e Antonietta Raphaël. L'evento fa parte della rassegna "Pagine d'arte" che il Museo Novecento dedica a libri d'arte, cataloghi, saggi o narrativa dall'alto valore culturale.

Frutto di una lunga ricerca tra fonti eterogenee (tra cui fotografie, diapositive, cataloghi, lettere, diari), il volume testimonia l'evoluzione del personalissimo percorso creativo di Antonietta Raphaël e chiarisce definitivamente dubbi e incongruenze relative a datazioni e attribuzioni. Dal catalogo emergono la cultura complessa e l'identità ibrida su cui s'innesta l'opera di questa artista, sensibile ai temi biblici e mitologici e al femminile, con particolare riferimento al motivo della maternità. Il volume restituisce tutta la vitalità di una creazione originale la cui potenza affiora nitida nelle tavole fotografiche e nelle schede tecniche, oltre che nel corposo capitolo in cui l'analisi della sua opera viene intrecciata a quella della ricezione critica e delle vicende biografiche, documentate da copertine di cataloghi e stralci di lettere e diari.

L'incontro sarà inoltre l'occasione per presentare al pubblico il restauro dell'opera Ritratto di Della Ragione madre di Antonietta Raphaël Mafai curato da Merj Nesi grazie al contributo di Advancing Women Artists Foundation, Jane Fortune, L.H.D. L'opera restaurata, appartenente alle collezioni civiche fiorentine, è entrata a far parte del percorso permanente del Museo Novecento.

MUSEO NOVECENTO

Piazza Santa Maria Novella 10

50123 - Firenze

www.museonovecento.it

You are here: